Inaugurato a Cercola il torneo di calcetto della Diocesi, in campo gli arbitri del CSI Napoli

20-01-2014

 E’ finita con un pareggio (2-2) la partita inaugurale del torneo di calcetto della Diocesi, denominato Arriap, presieduta da Pasquale Russiello e supportata in concreto dalla “Fondazione fare chiesa e città”.

In campo le rappresentative allievi della parrocchia Vincenzo Pallotti e l’oratorio Karol, nel girone cittadino del Vomero.

In totale duemila baby calciatori dai 6 ai 15 anni giocheranno centinaia partite.

L’evento, curato tecnicamente dal CSI Napoli, si è svolto nel palazzetto dello sport Caravita di Cercola, davanti a oltre 1000 ragazzi e familiari, intervenuti nella giornata festiva. Testimonial i giocatori Gianfranco Mesto e Camilio Zuniga del Calcio Napoli; lasocietà è coinvolta nella manifestazione, grazie alla disponibilità del presidente Aurelio De Laurentis.

Alla presenza del cardinale Crescenzio Sepe e dei direttori delle Pastorali di Cultura, Sport e Tempo Libero della Curia, rispettivamente don Adolfo Russo, don Rosario Accardo e don Salvatore Fratellanza si è svolta la cerimonia protocollare d’avvio.

I saluti sono stati dati dal sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo e dall’assessore regionale Pasquale Sommese; con essi il delegato Coni provinciale, Sergio Roncelli e il presidente della Federazione Regionale Gioco Calcio, Enzo Pastore. Molti i saluti degli sponsor.Per ilCentro Sportivo Italiano Salvatore Maturo, consigliere di Presidenza nazionale, ha detto che l’esperienza sportiva dei ragazzi è prima di tutto di vita.

Alla partita inaugurale c’erano i dirigenti del comitato ciessino di Capodimonte, con il vice presidente provinciale, Renato Mazzone; l’amministratore Paolo Moxedano; il responsabile alla Formazione, Salvatore Beninati; il consigliere Angelo Messina; collaboratori ed arbitri dell’Associazione.

Prima del calcio d’inizio la preghiera e la benedizione del cardinale Sepe, poi la sfilata delle bandiere e l’accensione della fiaccola.

 Ufficio Stampa CSI Napoli